Kyuuketsuhime Miyu (questo il nome giapponese) venne pubblicato per la prima volta nel 1989 dalla Horror Comics e l'autrice, Narumi Kakinouchi, si presentava al pubblico con quest'opera. Non era alle prime armi, ma questo è sicuramente il suo lavoro più famoso.

Dal 1993 la serie regolare di 10 volumetti è stata affiancata da un'altra, Shin Kyuuketsuhime Miyu, uscita anche in Italia. Entrambe contengono illustrazioni a colori ma le trame sono completamente diverse. La prima serie è formata da brevi storie autoconclusive, la seconda ha invece una trama unica che si sussegue nei 5 volumetti.

Negli OAV Miyu vince sempre le sue battaglie, ma nel fumetto realizzato dalla Kakinouchi appare più debole e più tormentata, e incontra più difficoltà sul suo cammino.

Di Narumi Kakinouchi non si conosce l'età, anche se si sa che è nata il 21 marzo; il suo esordio come intercalatrice risale al 1980 con Ideon, dopodiché entrò nello staff di Hirano (suo marito) lavorando con lui in Lamù (1981), Macross e Iczer One. Con Miyu ha intrapreso anche una fortunata carriera di fumettista, che continua tuttora con successo. Miyu è il primo anime di cui ha curato lo storyboard.
Il fumetto risente appunto della sua esperienza come animatrice e per questo, come ammette lei stessa, scarseggiano gli sfondi e tutta la storia è immersa in un aria di indefinitezza.

Il Manga Vampire Yui, iniziato nel 1990 e costituito da 5 volumi, è una storia parallela a Miyu, nata dall'idea di Hirano di presentare un'eroina, più graziosa e femminile di Miyu, e ne è risultato un manga piuttosto soft, forse più vicino ai tratti tipici dei manga per ragazzi. Il personaggio di Yui è poi ripreso nella serie televisiva.

Nacquero, in Giappone, parecchie fanzine che pubblicavano fumetti amatoriali di Miyu e, leggendole, si capivano i gusti dei fan: per esempio la protagonista è criticata per il suo comportamento da padroncina nei confronti di Larvae!


Un'altra opera della Kakinouchi è Juline (a mio parere ancora più carino di Miyu!), uno shojo pubblicato dalla Kodansha a partire dal 1997 che è costituito da 5 volumi.

In Italia lo abbiamo visto fra i titoli che si potevano votare su Amici...